New In! Laura e Giorgia | Les Amis

victim

Raccontateci come è nata l’idea del vostro blog! Da quanto tempo siete a tutti gli effetti delle fashion blogger?
G. L’idea del blog, se dobbiamo essere sincere, è venuta a Laura. Circa tre anni fa, prima di aprire il blog, avevamo preso “l’abitudine” di vederci un pomeriggio o una sera per fare qualche scatto…così, per divertimento. Portavamo tre cambi a testa e via. La macchina diventava il nostro camerino e poi facevamo le pose da modelle. Credo che l’idea di fondo venga da lì, non ho mai voluto indagare oltre. Un bel giorno se ne esce dicendo: “Ho una pazzia da proporti”. Convincermi non è stato facile, non ero per niente d’accordo. Poi ho ceduto. Sono sicura che Laura si senta una fashion blogger a tutti gli effetti da ancora prima di aprire il blog. Io…da qualche mese.

L. Giorgia scherza, non mi sento ancora una vera fashion blogger. Girando tanto nel mondo virtuale mi sono resa conto che dietro ad un blog di successo c’è un lavoro durissimo e per quanto mi riguarda ora è ancora una pazzia con una amica, chissà che più avanti non ci siano dei cambiamenti. Com’è nata questa idea? Un po’ per lo stesso motivo che ha detto Giorgia, anche perché abitando un po’ lontane e avendo ognuna i propri impegni è una scusa bella e buona per vedersi e fare qualcosa insieme di diverso dal solito, e un po’ perché mi piace tanto parlare quindi è un modo per dare libero sfogo ai miei pensieri. Quando è nata? 11 maggio 2013, siamo delle novelline.

Come nascono i vostri post? Da dove traete ispirazione? Quanto tempo impiegate per realizzarli?
L. Quando è ora di scrivere un post, prima aggiungo le foto e poi da lì traggo ispirazione, da un dettaglio. A volte ci metto 5 minuti a volte ci passo un pomeriggio intero, se non due. Dipende se riesco a scrivere tutto quello che voglio esternare.

G. Generalmente i miei post nascono da un dettaglio: un bracciale, una collana o una t-shirt che ci hanno inviato da pubblicizzare. Da quello poi creo l’outfit. A volte viene da sé, altre devo studiare un pochino di più l’armadio lamentandomi, ogni volta, di non avere niente da mettere! Poi ci sono giornate in cui non vedo l’ora di vedermi con Laura per fare le foto e altre in cui vorrei solo starmene a casa in pigiama…insomma dipende da come mi alzo al mattino.

Descriveteci il vostro guardaroba! Avete qualche genere di articolo di cui siete particolarmente gelose? Cosa non deve mancare mai in un vostro outfit?
L. Il mio guardaroba è un mix di capi, dei quali non sono gelosa perchè il bello di avere una sorella con la stessa taglia è quello di poterseli scambiare. Si beh, non è proprio la verità perchè le borse non le deve nemmeno guardare, sono mie soltanto 😀 E sono proprio loro a non dover mancare mai nel mio outfit, mi sento come vuota senza.

G. Sono gelosa di TUTTI i miei capi, anche dei pigiami! No dai scherzo…però appena ho un pezzo nuovo devo difenderlo con le unghie e con i denti da mia sorella perché non mi da neanche la soddisfazione di inaugurarlo: mi alzo dal letto e quando faccio per vestirmi…il capo non c’è, lo ha già rubato lei. Nei miei outfit non deve mai mancare quel dettaglio che mi faccia sentire particolare, anche un braccialetto, un anello…deve essere una cosa unica per me, che abbia un significato particolare.

Cosa vi ha spinto a candidarvi su PashionVictim? Avete mai sognato di possedere una vostra boutique?
L. Mi sono decisa a candidarmi perchè ho sempre sognato avere una boutique mia, con capi realizzati da me. Chissà che un giorno il sogno non diventi realtà 🙂

G. Mi sono candidata grazie a Laura. È sempre lei a scoprire cose nuove ed è lei che si impegna dietro a questo blog, io faccio da contorno! Mi piacerebbe avere una mia boutique di abiti e accessori creati da me…una mia linea insomma.

All’interno delle vostre collaborazioni, credete di aver individuato brand Italiani particolarmente promettenti? Vi piacerebbe coinvolgere qualcuno di essi all’interno della vostra boutique virtuale in PashionVictim? 
L. Nella mia boutique virtuale mi piacerebbe coinvolgere tutti i brand italiani con cui abbiamo collaborato, perchè credo che ognuno di essi nel loro genere sia speciale.

G.Nella mia boutique virtuale vorrei coinvolgere Dvccio gioielli, un brand che mi ha colpito moltissimo non solo per la bellezza in sé dei loro prodotti, ma anche per la disponibilità che hanno avuto nei nostri confronti. Oltre a Dvccio, nella mia boutique dovrebbe sicuramente esserci Rita Riccio, marchio made in Italy che ho amato dal primo momento per la particolarità dei loro accessori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...