New In! Barraca

 

bandierabrazil-1 copy

Come nasce il marchio Barraca?
Il marchio Barraca nasce agli albori del 2014 a Rio de Janeiro,in una Barraca (stabilimento tipico brasiliano)durante una giornata di relax sulla spiaggia di Ipanema. Dopo 5 mesi di viaggio in terra brasiliana, ho deciso di disegnare sulla sabbia grazie ad un piccolo ramo, il logo che vede il Cristo di Corcovado unito ad una croce, scrivendo sotto Barraca, realizzando così un vero e proprio marchio che una volta ritornato in Italia ho registrato nel mese di Maggio presso l’ufficio brevetti e marchi di Roma, città in cui vivo e creo ogni giorno qualcosa di nuovo e per me e il Mondo.

Quali esperienze ti hanno contraddistinto in passato?
Dal 2010 ad oggi ho creato molte collezioni per vari brand tra cui Barillari’s Story marchio che racconta La Dolce Vita attraverso le foto del Paparazzo Rino Barillari. Nel 2012/2013 ho creato in collaborazione con la Colmar Originals una capsule di giacche e borse e nel 2014 ho presentato al Pitti il marchio FranzUrban di cui curo tutta la parte stilistica.

Quali sono gli elementi distintivi delle tue creazioni?
Le mie creazioni, sono un mix di esperienze e soprattutto di ricerca, partendo dalla strada che percorro tutte le mattine per recarmi nel mio studio, ai viaggi nei luoghi più sperduti del mondo dove raccolgo ogni cosa che mi capita di scoprire. Dal 2012 ad oggi ho creato un archivio di oggetti, video e foto dove all’interno si racchiudono tutte le emozioni vissute che trasmetto, ogni stagione, creando nuove collezioni.

Dove trovi l’ispirazione per creare?
L’elemento vero d’ispirazione è sicuramente la musica che ascolto,le persone che incontro per strada e la storia che amo scoprire, attraverso la letteratura e durante i viaggi.

Cosa ne pensi del commercio elettronico? Hai già avuto esperienze in passato?
Il commercio elettronico è sicuramente un ottimo canale per esportare il proprio prodotto fuori dall’Italia e farsi conoscere nel Mondo. In passato ho avuto delle esperienze di e-commerce con Zalando, Yoox, Farfetch ,ma ho scoperto che molti prodotti che circolano su internet non sono sempre conformi all’originale, questo perché spesso non ci si interessa della qualità del prodotto che in negozio possiamo verificare mentre online possiamo incappare spesso in prodotti non conformi all’originale.

Cosa ti ha spinto ad entrare all’interno di PashionVictim? Con che genere di fashion blogger vorresti collaborare?
Phashion Victim l’ho conosciuta al Pitti di Firenze 85 grazie ad Andrea Melegari che incuriosito dalle mie creazioni, mi ha illustrato questo canale internet geniale ed intuitivo, tanto da convincermi subito a procedere alla firma del contratto che sono sicuro potrà regalare al mio brand e tutti quelli che entreranno a far parte di questo circuito, moltissime soddisfazioni.

 

 

 

How did Barraca start?
Barraca started out earlier in 2014, during a day of leisure at the Ipanema beach, Rio De Janeiro. The names come from the word for a popular bathing area setting in Brazil. After 5 months of traveling throughout Brazil, I decided to draw a figure on the sand with a small branch. The logo is a rendition of the famous Corcovado Christ Statue, paired up with a cross, creating a unique logo, which I registered at the patent office when I came back to Rome, my hometown in Italy; the place where I live and where I always strive to create something new for me and for the world.

Which experiences had an impact on your career in the past?
Since 2010, I’ve been creating many collections for brands such as Barillari’s Story, a brand that tells the story of “La Dolce Vita” through the photos of Rino Barillari, a well-known paparazzo photographer. I collaborated on some jackets and handbags for Colmar Original in 2012 / 2013 and I also introduced a new brand at the Pitti; “FranzUrban”, for which I take care of creative direction and design.

What are the distinctive traits of your work?
My creations are the product of a blend of experiences and research. The inspiration comes from places as different as the way to my studio every morning and travels throughout the world; where I can discover and treasure something new. Since 2012, I’ve been collecting items, videos and photos into an archive, as a way to keep track of all the emotions and translating them into my new collections every season.

Where do you find your creative inspiration?
Music is certainly a great source of inspiration, but I find also new ideas observing the people I meet on the streets, reading about history and traveling.

What do you think about e-commerce? Do you have any previous experience in the area?
E-commerce is certainly a great way to get your products outside of Italy and around the world. In the past, I sold my products through Zalando, Yoox and Farfetch , but I discovered that many of the products available on the web aren’t always up to pairs with the original items. This happens because online retailers might not care as much about product quality: buyer’s can’t actually inspect the products like they do when they visit a retail store.

Why did you become a part of Pashion Victim? Is there any specific type of fashion blogger you would like to work with?
I was introduced to Pashion victim at Pitti Uomo 85 in Florence thanks to Andrea Melegari, who was curious about my work and showed me this intuitive and forward-thinking outlet. I was immediately convinced to sign, and I am sure my brand, as well as any other brand within this circuit, will experience great benefits.

Annunci

3 thoughts on “New In! Barraca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...